kakebo libro dei conti strategie di risparmio household casa spese consapevoli

#kakebo : facciamo tornare i conti

Tenere in ordine i conti di casa non è mestiere facile: richiede costanza e pazienza.

L’articolo contiene link di affiliazione, ciò significa che potrò ricevere una commissione se clicchi su un link e acquisti qualcosa che ho raccomandato.  Grazie per il supporto!

Kakebo. Detto così sembra una parola poco carina, in realtà, se la  pronunciate in Giappone rischi pure di ricevere dei complimenti! Perché tenere in ordine i conti non è mestiere facile: richiede costanza e pazienza.
Ho sempre avuto un registro dove annotare entrate e uscite per studiare a fine mese quali “strategie” applicare in un’ottica di risparmio. Poi, per caso, ho letto di questo metodo proveniente dal Paese del Sol levante e ho deciso di adottarlo.

Il libro dei conti di casa

Cosa si scrive su questo quaderno? E perché?
Innanzitutto partiamo dal perché dovremmo tenerne uno. La risposta è semplice: risparmiare e ridurre gli sprechi. Avere sott’occhio fisicamente – trattandosi di materiale cartaceo – le spese è utile per capire dove si eccede o meno, per poterti poi porre degli obiettivi.

Le spese sono suddivise per categorie (alimentare, vestiario, svago, ecc…): all’inizio del mese dovrai segnare tutte le entrate e le uscite fisse. Poniti poi un goal, un obiettivo, di risparmio e come raggiungerlo. Ogni giorno segnerai le varie uscite nelle apposite caselline.
A fine mese, e poi a fine anno, potrai fare un bilancio delle tue finanze e se hai raggiunto o meno l’obiettivo che ti eri prefissato. Insomma, Un buon metodo per riflettere sugli sprechi e sui consumi.

Per esempio vorrei risparmiare almeno 2000 euro per le vacanze estive. Ciò significa che da oggi (gennaio) ad agosto dovrò mettere via 250 euro al mese. Come fare? Rinuncerò ad esempio a qualche sfizio, starò attenta a ciò che compro al supermercato, se il tempo lo consente prenderò la bici anziché l’auto per risparmiare benzina… Le tecniche da attuare per risparmiare sono molte e (forse) spesso ce ne dimentichiamo, ed è qui che il kakebo viene in nostro soccorso per una spesa più consapevole.

Dove lo trovo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Victoria ma non troppo

Blog sconsigliato a chi vuole dei figli e/o a chi si prende troppo sul serio!

Daniela's Lumirose Castle

Benvenuto nella mia dimora, viandante della rete!

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Il vagone delle parole

A tutti gli incontri che cambiano la vita, agli errori di felicità.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Zero contenuti, zero calorie, Zero Renato

Il blog di Clara Margaret

La gioia più grande è quella che non è attesa.

Paolo Sassaroli

"E QUELLO CHE CI SUCCEDEVA NON FACEVA QUASI PARTE DI NOI "

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: