Mondo make-up

Ero una product junkie. Avevo più mascara che ciglia su cui applicarlo.

makeup kiko trucco bellezza beauty fashion

Il denaro non dorme mai, ma anche il mondo della cosmesi deve soffrire di una forte insonnia. La pubblicità di ombretti, rossetti, mascara, trucchi e belletti vari effettivamente non conosce sosta. C’è un trucco adatto per ogni stagione, per ogni momento della giornata, per ogni stato d’animo, per ogni tipologia e colore di pelle… Un’invasione di burri, polveri e fragranze di varia provenienza e qualità affollano le trousse delle ragazze in numero certamente superiore alle cavallette quel dì in Egitto.

E da questa invasione è difficile salvarsi. Noi donne ne siamo sommerse. Ormai affoghiamo nella pasta cremosa del nuovo fondotinta rivoluzionario, quello che fa respirare la pelle più delle Geox i piedi, quello che dura ventiquattro ore e per toglierlo per poco ti ci vuole l’acquaragia. No, non ci si salva da questo mare di vernice colorata da applicare sulle unghie, non ci si salva se non aggrappate allo scovolino del mascara effetto ciglia finta.

Io a quello scovolino mi ci sono aggrappata e credo di esserne uscita. Ero una product junkie. Avevo più mascara che ciglia su cui applicarlo. Rossetti che andavano dal rosa pallido al rosa un po’ meno pallido al rosa decisamente rosa. Gli ombretti erano tutti una variazione sul tema:marrone, sabbia, beige; beige, sabbia marrone. E il colore degli smalti seguiva la stessa filosofia dei rossetti e degli ombretti. Ma un bel giorno dire basta e buttare via.

Nel mio beauty case

Proprio ieri ho effettuato un nuovo declutter. Alla fine gli smalti rimasti sono cinque, di cui due trasparenti. Nella pochette 2 eye-liner neri, un duo marrone/oro, 1 ombretto perla e una matita-ombretto beige perlato.

20160501_140017-1-1

Magari sono fin troppo minimalista. Ci son vari motivi per cui ho scelto la strada del less is better:

  • fattore tempo: con i bambini non ho di certo il tempo e la voglia di seguire i vari tutorial di make up o sperimentare nuovi trucchi da sola. Questo è un alibi.
  • i pochi prodotti rimasti erano ormai scaduti
  • i colori che utilizzo gira e rigira sono sempre gli stessi, quindi, perché comprare dei doppioni?
  • sono più abitudinaria di un gatto
  • non sono interessata più di tanto a seguire la moda

L’ultimo punto credo sia il primo in ordine di importanza. Tranquilli, non mi chiamo Francesco, il santo, non ho intenzione di spogliarmi dei miei beni, ma vorrei cercare di essere felice con quello che ho senza ricorrere, e rincorrere, il superfluo, l’abbondanza ingiustificata. E poi, fisicamente, ma dove li mettono tutti quei prodotti?

Annunci

5 Comments

  1. Sono sensibile al tema decluttering e anch’io qualche mese fa ho dato una bella ripulita a tutto il mio parco di prodotti beauty. Però c’è poco da fare, mi piacciono i prodotti, e quindi tendo ad averne più del necessario, per lo meno quelli più “decorativi” come rossetti, smalti e ombretti, mentre per altri prodotti base ho giusto il necessario o poco più. Trovo che negli ultimi anni la nascita di molte beauty blogger e youtuber abbia portato soprattutto le giovanissime a riempirsi di prodotti per il solo gusto di averli, lo trovo uno spreco immenso.

    Piace a 1 persona

    1. Concordo con te. Anch’io non rimango indifferente difronte alla reclame di un prodotto o a una profumeria. Un tempo, come ho scritto, ma avevo più che a sufficienza… Molti prodotti poi non mi piacevano, oppure diventano “vecchi”. Tant’e che ho deciso di adottare due o tre colori base e andare avanti con quelli. Il fenomeno dei beauty bloggers è stata una manna dal cielo per l’industria cosmetica, altroché!

      Piace a 2 people

  2. È successo anche a me, in corrispondenza con la nascita di mio figlio, mi sono resa conto di avere davvero troppi trucchi..all’inizio mi dispiaceva non avere temo per usarli tutti e li guardavo ogni giorno promettemdogli che li avrei usati laattima seguente..ora imvece ho capito che non vale la pemsa avere 15 rossetti se ne usi uno solo, 80 ombretto se usi solo le sfumature di beige..sono piccole conquiste!

    Piace a 1 persona

    1. Ben detto! Era quello che succedeva a me: trousse piena, trucchi inutilizzati. Questi figli, quante cose, a loro insaputa, ci insegnano! Come dici tu, sono piccole conquiste che ci allontanano dal consumismo sfrenato, dal bisogno indotto di avere qualcosa a tutti i costi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il vagone delle parole

A tutti gli incontri che cambiano la vita, agli errori di felicità.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

Il blog di Clara Margaret

La gioia più grande è quella che non è attesa.

Paolo Sassaroli - E - BOOK

Entra nel mondo delle pseudo favole di Paolo Sassaroli

Enterprises...

..."alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima"

Diario di una Zingara

Non puoi iniziare un nuovo capitolo della tua vita se continui a rileggere l'ultimo.

mezzaginestra

Cultura? Pop e piano, sir.

A Place For My Head©

C'è chi si gode la vita,c'è chi la soffre,invece noi la combattiamo.⚡

# I Feel Betta

Autobiografia culinaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: