Giochi longevi

mPYBn4ti0k7vrbBfMoPASAgDa bambina avevo tantissimi giocattoli. Il ricordo più lontano è la Ballerina dei Sogni che mi portò Babbo Natale nel 1980equalcosa. Che felicità quella mattina! Era proprio la bambola che desideravo! Ma quanto ci ho giocato? Natale, Santo Stefano e forse fino alla Befana. Poi il dimenticatoio. Come la maggior parte dei giocattoli. Lo ammetto, ero figlia unica e viziatina.

Adesso che però mi trovo dall’altra parte della barricata, mi sembra che la gioia dei bambini sia soprattutto nello scartare il regalo più che il gioco in sé. Ed è così, l’emozione vera è data dalla sorpresa, e non dall’accumulo… di sorprese!

Ci sono poi dei giocattoli che non annoiano mai, quei giochi semplici –  forse i più semplici  – e nello stesso tempo più longevi.

Seppur non in ordine di preferenza, questi sono i giochi/giocattoli preferiti dai miei due “marmocchi”:

  • la palla
  • il play-doh
  • i colori (tempera, acrilici, gessetti)
  • le scatole di cartone in cui mettercisi dentro facendo finta che sia un’automobilina, un astronave o qualche che detta la fantasia, oppure, se piccole, sono ideali per costruire gli ascensori per i pupazzetti
  • i puzzle
  • gli “esperimenti”, ovvero i travasi con acqua o altre sostanze
  • il gioco della torre,  conosciuto anche come Jenga
  • le macchinine, it don’t matter if your black or white, ma anche if you are a boy or a girl: con le macchine ci giocano tutti, maschi e femmine (e lo stesso vale per le bambole)
  • la bicicletta, il monopattino e “Sansone, il camion chiacchierone”
  • le bolle di sapone
  • le costruzioni

Sebbene vengano bombardati dalla pubblicità di giocattoli e cibi (i miei chiedono soprattutto quelli!) vedo di non cedere, e, se devo fargli una sorpresa – perché ci sta anche quella! – cerco di prendere giochi con cui non si annoino dopo 5 minuti. A volte fallisco, altre volte no. E quando fallisco li vedo tornare ai loro  “vecchi” giochi, che magari sono delle vere “bagattelle” (le sorpresine Kinder, per esempio) ma che riescono a mettere in moto la loro fantasia, la loro creatività. E allora non c’è Paw Patrol che tenga. Ed è un piacere vederli giocare!

Quali sono i giochi preferiti dai vostri piccoli?

Links

Annunci

4 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il vagone delle parole

A tutti gli incontri che cambiano la vita, agli errori di felicità.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

Il blog di Clara Margaret

La gioia più grande è quella che non è attesa.

Paolo Sassaroli - E - BOOK

Entra nel mondo delle pseudo favole di Paolo Sassaroli

Enterprises...

..."alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima"

Diario di una Zingara

Non puoi iniziare un nuovo capitolo della tua vita se continui a rileggere l'ultimo.

mezzaginestra

Cultura? Pop e piano, sir.

A Place For My Head©

C'è chi si gode la vita,c'è chi la soffre,invece noi la combattiamo.⚡

# I Feel Betta

Autobiografia culinaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: