Idee pasquali

Tra meno di una settimana sarà Pasqua e a me sembra di aver appena finito di preparare i giochi per la notte della Vigilia…

Accantonando per il momento il discorso sulla fugacità del tempo, concentriamoci sull’arrivo dell’imminente festa e di cosa si può organizzare per i nostri bambini.

Flying Bunnies

flyingbunnies
Coniglietti volanti!!!

I coniglietti volanti sono dei simpatici animaletti che decorano la vostra casa. Dopo aver ritagliato la sagoma dei conigli ho lasciato che i bambini si divertissero a colorarla di bianco seguendo la loro fantasia.

Materiale occorrente 

  • cartoncino di vari colori
  • ramo
  • spago
  • pinza fustellatrice
  • colore acrilico bianco
  • forbici

Ritagliare la sagoma di un coniglio. Con la pinza fustellatrice praticare un foro all’incirca all’altezza delle orecchie. Colorare, o meglio, far colorare ai bimbi la sagoma con acrilico bianco. Attendere l’asciugatura del colore e infine con lo spago legare il coniglietto al ramo. That’s all!

Buona Pasqua!

eastercard2015
Buona Pasqua!

Questa invece è la cartolina con cui la nostra famiglia augura a tutti una  serena Pasqua e una Pasquetta….senza pioggia e con poco traffico!

Materiale occorrente

  • foglio
  • acquarelli
  • tratto pen
  • fonte di ispirazione: Suryabron su welke.nl

 

 

Hop! Hop! Hop!
Hop! Hop! Hop!

La giornata di Pasqua 

Trascorreremo il giorno di Pasqua dai nonni che sono giardino-muniti. Evviva! Per questo motivo sto alacremente e segretamente organizzando la caccia alle uova con tanto di segnaletica “conigliesca” e sorpresine fatte a mano.

L’uovo di Pasqua: abbasso il consumismo

Un ovetto di cioccolata con annesso regalino usa e getta ci sta. Un uovo di plastica con tanti regalini usa e getta, no. Sorvolando l’esosità e l’inutilità di questi giocattoli, credo che questo sia il momento ideale per sfoderare il famoso “ai miei tempi”. Ai miei tempi si riceveva un uovo – piccolo o grande che fosse – e basta. Un uovo, magari due regalato dai parenti. Tralasciando il valore religioso dell’evento (quello è un fatto personale) sono un po’ stanca di vedere lo sfruttamento di ogni benedetta festa da parte delle grandi aziende di giocattoli e dolciumi. Non si fa in tempo ad aprire la calza della befana che è già ora di rompere le uova. E tra la befana e le uova ci sono le chiacchiere e i vestiti di carnevale. Per dire no a tutto questo consumismo sfrenato ho deciso di prendere ai “ragazzi” un ovetto piccolo piccolo, al discount, senza tanti fronzoli e pretese. Un ovetto simbolico che negli anni, legato alla giornata in famiglia tra torte salate e uova sode diventerà una tradizione e poi un ricordo d’infanzia. I vari “pasqualino” e “pasqualone”, almeno per i prossimi anni, per quanto mi riguarda, possono restare sullo scaffale.

Annunci

4 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Victoria ma non troppo

Blog sconsigliato a chi vuole dei figli e/o a chi si prende troppo sul serio!

Daniela's Lumirose Castle

Benvenuto nella mia dimora, viandante della rete!

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Il vagone delle parole

A tutti gli incontri che cambiano la vita, agli errori di felicità.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Zero contenuti, zero calorie, Zero Renato

Il blog di Clara Margaret

La gioia più grande è quella che non è attesa.

Paolo Sassaroli

"E QUELLO CHE CI SUCCEDEVA NON FACEVA QUASI PARTE DI NOI "

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: