Sulla creatività: vecchi hobby, nuovi giochi

Adoro i piccoli lavori manuali. Tanto. Purtroppo non ho costanza. La passione per il decoupage aveva infiammato il mio cuore, mi ero quindi procurata il kit di base per iniziare, mi ero iscritta ai forum, cercavo oggetti di poco valore in giro per casa per fare prove… Insomma, come dice mio marito, mi ero “iscimmiata” (no, negli anni ’90 noi non si diceva così!) con questo hobby. Peccato che dopo qualche tentativo fallito mi fossi subito annoiata – tra i miei peccati a volte fa capolino la superbia – e, paragonando i miei lavori a quelli di mani più esperte, mi fossi “demoralizzata” e avessi gettato la spugna. . Lo scrapbooking. Come e quando questo amore per tale hobby sia nato non lo ricordo, ricordo solo i 100 e passa euro lasciati in pistola per colla a caldo, feltro, taglierine varie, eccetera eccetera alla cassa di Leroy Merlin. Ma va bene così perché almeno, per adesso, l’affezione per tale tranquilla attività non è ancora scemata. I bambini crescono, le mamme si ingegnano a fargli passare il tempo in maniera costruttiva. E allora, grazie a Pinterest, alla perenne crisi economica che porta a risparmiare sulle cosiddette futilità, ma soprattutto ad una maggiore maturazione personale ho deciso di impegnarmi in una nuova attività: la creazione di giochi cheap & funny.

Tunnel
Una busta di carta può trasformarsi in un tunnel nel quale far sfrecciare le automobiline.

Di spunti su Pinterest se ne trovano a bizzeffe, c’è veramente l’imbarazzo della scelta ! Si tratta solo di recuperare i materiali: cartone, bicchierini di plastica, carta, feltro, etc… Materiali e oggetti semplici che il più delle volte abbiamo già in casa e gettiamo via. L’arte del riciclo e del divertirsi a costo (quasi) zero Sono caduta nella “trappola” dei produttori di giocattoli e in questi anni ne abbiamo letteralmente ammassati parecchi. La maggior parte dei giochi ha avuto una longevità di qualche ora, poi l’abbandono, altri invece continuano ad essere in vogue. Oltre alla spesa c’è l’inconveniente dell’accumulo e del successivo smaltimento. I giochi handmade invece possono anche essere buttati via dopo il loro utilizzo senza troppi rimpianti.

sensory board
Sensory board: per far conoscere vari materiali ai più piccini.

E poi, oltre all’aspetto ludico ci sono quelli educativi: creare e divertirsi con poco insegna che nella vita si può essere felici  appunto con poco; lasciare galoppare la fantasia e inventare ogni giorno un’avventura diversa è un modo per crescere e imparare, perché infondo ciò che importa ai nostri figli non è il gioco in sé ma il tempo trascorso insieme.

Annunci

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Daniela's Lumirose Castle

Benvenuto nella mia dimora, viandante della rete!

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Il vagone delle parole

A tutti gli incontri che cambiano la vita, agli errori di felicità.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Zero contenuti, zero calorie, Zero Renato

Il blog di Clara Margaret

La gioia più grande è quella che non è attesa.

Paolo Sassaroli

"E QUELLO CHE CI SUCCEDEVA NON FACEVA QUASI PARTE DI NOI "

Enterprises...

..."alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima"

Diario di una Zingara

Non puoi iniziare un nuovo capitolo della tua vita se continui a rileggere l'ultimo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: