Il primo vaccino, la prima febbre…

e i primi capelli bianchi della mamma.

Solo chi ha figli può capire quanta apprensione queste piccole creature – e non penso che crescendo le cose miglioreranno, anzi! –  siano in grado di dispensare ogni giorno a noi genitori!

Ieri il nostro vivace cucioletto è stato vaccinato. Non è stato un momento facile, per nessuno. Mentre la dottoressa iniettava i vaccini il mio compito era quello di tenergli le gambette, quelle adorabili coscette di pollo, teneramente parlando, ferme. Io le ho tenute, ma non ce l’ho fatta ! No, non ce l’ho fatta a guardare negli occhi mio figlio e a dirgli che si sarebbe trattato solo di una “punturina”; ho vigliaccamente girato lo sguardo dall’altra parte e poi ho sentito esplodere il suo pianto di dolore. Finito tutto, il papà, con gli occhi lucidi, l’ha preso in braccio e l’ha consolato come ha potuto…poi è giunto in nostro aiuto Morfeo che per qualche ora l’ha portato via con sé nel magico mondo dei sogni.

ll nostro piccolo è un tipetto sveglio,curioso e vivace che reputa il sonnellino una mera perdita di tempo (perché dovrei dormire e quando c’è così tanta vita attorno a me?), ma ieri era completamente ko. Devo ammetterlo, un pomeriggio di tranquillità me l’aspettavo, anzi, lo sognavo, tuttavia, ovviamente, speravo che la febbre non sarebbe arrivata – lo so, sono troppo ottimista – o che per lo meno lo avrebbe lasciato in pace per qualche giorno. E invece no! Verso le 21.00 il bimbo aveva la fronte on fire: 38,5 °C !

Tralascio la spiacevole e deprecabile avventura con una farmacia di turno della zona per comprare della tachipirina e arrivo direttamente a questa notte, intorno alle tre, quando la temperatura è calata senza dover ricorre al medicinale.

Adesso il mio amorino mi guarda con un occhio chiuso e uno aperto dalla sua culletta. Emette dei versetti. Si stiracchia. é un tesoro, ma anche questa notte mi sono vista scorrere un anno di vita davanti agli occhi. E chi lo riacchiappa più ?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Il vagone delle parole

A tutti gli incontri che cambiano la vita, agli errori di felicità.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

Il blog di Clara Margaret

La gioia più grande è quella che non è attesa.

Paolo Sassaroli - E - BOOK

Entra nel mondo delle pseudo favole di Paolo Sassaroli

Enterprises...

..."alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima"

Diario di una Zingara

Non puoi iniziare un nuovo capitolo della tua vita se continui a rileggere l'ultimo.

mezzaginestra

Vivo di alzate d'ingegno / e sorrisi di donna.

A Place For My Head

C'è chi si gode la vita,c'è chi la soffre,invece noi la combattiamo.

# I Feel Betta

Autobiografia culinaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: