La tolleranza del gatto

La tolleranza* ? Dovremmo impararla dagli animali.

Questo pensiero mi è venuto in mente nel momento in cui ho visto dei gatti condividere pacificamente lo stesso territorio**; alcuni di loro giocavano, altri si annusavano, altri ancora dormicchivano beatamente. Il gatto dal pelo bianco e gli occhi verdi, non ha cacciato e non si è messo sulla difensiva quando è arrivato il gatto dal pelo bianco e rosso, così come quest’ultimo ha solamente dato una zampata “amichevole” – una sorta di pacca sulla spalla 🙂 – al gatto dal pelo nero, bianco e rossiccio. Per loro non esistono differenze di “razza”: per un certosino, un siamese è un gatto proprio come lui, così come per un soriano lo è un persiano russo.

Perché invece noi esseri umani dobbiamo fare delle discriminazioni ? Non sarebbe più facile, ma soprattutto intelligente, vedere noi stessi per quello che siamo, ovvero degli esseri umani a prescindere dal colore della nostra pelle*** ?

* che comunque preferirei sostituire col termine “convivenza”, perché “tolleranza” mi suona troppo di “sopportazione”.

** ok, anche gli animali lottano tra di loro per il possesso del territorio, ma questa è un’altra storia…

*** fede religiosa o credo politico ?

Annunci
Victoria ma non troppo

Blog sconsigliato a chi vuole dei figli e/o a chi si prende troppo sul serio!

Daniela's Lumirose Castle

Benvenuto nella mia dimora, viandante della rete!

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Il vagone delle parole

A tutti gli incontri che cambiano la vita, agli errori di felicità.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Zero contenuti, zero calorie, Zero Renato

Il blog di Clara Margaret

La gioia più grande è quella che non è attesa.

Paolo Sassaroli

"E QUELLO CHE CI SUCCEDEVA NON FACEVA QUASI PARTE DI NOI "

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: